Come fare self-branding online: 7 regole d’oro per diventare un fashion blogger di successo

 

 

Quella che vi presentiamo in questo post è una ricerca di etnografia digitale sulle fashion blogger italiane svolta da un gruppo di studenti della facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano, nell’ambito di un progetto di ricerca del corso Nuovi  Media e Comunicazione, tenuto dal Professor Adam Ardvisson e dal Dottor Alessandro Caliandro. Nello specifico gli autori della ricerca sono Markus Ambrose, Giorgio Macchi e Elena Di Giovanni.

 

Scopo della ricerca

Lo scopo principale della ricerca è di ritrovare gli strumenti e le azioni essenziali  da compiere nel web e nello specifico sui social network, per potersi costruire una reputazione. Abbiamo deciso di analizzare il mondo delle fashion blogger italiane in quanto esse si costruiscono una reputazione online creandosi attorno a sé un vero e proprio brand.

Il blog è il media mediante il quale un fashion expert cerca di raggiungere migliaia di follower ogni giorno, influenzando i loro gusti ed indirizzando le loro passioni in materia di moda e lifestyle. I fashion blogger lavorano essenzialmente grazie alla buona reputazione che riescono a crearsi nel web rendendo professionale il lavoro di branding online. I blogger che non curano gli aspetti del self -branding vengono estromessi naturalmente dall’elenco dei top fashion blogger.

 

Metodo di lavoro

Per scoprire i blog di moda italiani più influenti della rete abbiamo utilizzato il sito E-buzzing, per poter trovare una prima lista di blog. Lo step successivo è stato quello di trovare differenti blog di moda attraverso una ricerca su Google blog. Abbiamo quindi individuato 200 blog di moda.

Su ogni blog individuato abbiamo raccolto dati quantitativi specifici del blog e degli eventuali social network associati. Sulla base dei numeri ottenuti abbiamo individuato i 30 blog di moda più influenti della rete. Su quest’ultima classifica abbiamo svolto un lavoro qualitativo cercando di individuare eventuali fattori che accumunano i nostri top fashion blogger. Di seguito proponiamo una serie di suggerimenti utili su come crearsi una solida reputazione online, naturalmente e direttamente dedotti dall’osservazione delle pratiche di self-branding attuate dai più importanti fashion blogger di Italia.

 

Infografica dei risultati

 

Conclusioni

Costruirsi una reputazione online non è facile e soprattutto non è semplice da realizzare se non si dedicare la giusta attenzione e il tempo adeguato. In questo post abbiamo cercato di fornire qualche suggerimento utile a riguardo.

Gli insight individuati non devono però essere considerati esaustivi ma come un primo passo per la costruzione di una buona reputazione online. I blogger devono tener presente che nel lungo periodo devono puntare sulla qualità dei loro post e su una maggiore attenzione ai loro follower per poter mantenere e migliorare la loro reputazione.

 

Articolo di Markus Ambrose

Share on VIADEO
Condividi su VIADEO

Correlati
Commenta