ULTIMI ARTICOLI

Netnografia ed Etnografia Digitale: che differenza c’è?

Etnografia Digitale, differenze teoriche, metodologiche e tecniche tra etnografia digitale e netnografia.

Antropologia digitale del #selfie: the selfiecity project

  Non siamo una razza di selfisti In questo post vorrei parlarvi del progetto selfiecity coordinato da Lev Manovich. Selfcity è un progetto di ricerca su Instagram volto ad indagare il fenomeno social mediale del selfie, laddove per selfie intendiamo un autoscatto fatto, principalmente, con uno smartphone o una webcam e, successivamente, caricato su un […]

Netnografia dell’Homemaking

  Homemaking significa sia lavorare in casa, che lavorare per costruirsi una casa, intesa sia in termini materiali che simbolici. Questa definizione non è il parto di una speculazione teorica, ma bensì il punto di arrivo di una ricerca netnografica, in cui abbiamo indagato i significati che gli stessi homemaker attribuiscono alla loro pratica. Nello specifico, […]

Se la tecnologia è stressante: calming technologies

  Se la tecnologia è stressante Succede che qualche volta non venga quella che per me è “l’ispirazione”. Capita, per dirla con altre parole, che non abbia proprio nessuna voglia di lavorare. Quando succede è come se il cervello scioperasse e dicesse “ehi tu hai finito di sfruttarmi?”. Come dargli torto? E come non ringraziarlo […]

Avatar
04 febbraio 2013
Alessandro Caliandro
6 commenti

La Digital Sociology di Noortje Marres: fare ricerca sociale su Twitter

Oggi pubblichiamo le slide relative all’intervento di Noortje Marres alla DEW 2012. Nortje Marres è Senior Lecturer presso il Goldsmiths College di Londra, dove, in collaborazione con la dottoressa Carolin Gerlitz, si occupa di Digital Sociology. Il suo lavoro si inserisce nel solco della Digital Methods Initiative di Richard Rogers, di cui abbiamo già parlato su questo blog […]

A Lezione Di Innovazione Dalle Comunità Online: una ricerca empirica sulle “basketball communities”

articolo di Umberto Pellegrini Oggi parliamo delle attività congiunte di sviluppo di prodotti tangibili con le comunità online analizzando l’articolo “Innovation creation by online basketball communities” di J. Füller, G. Jawecki, H. Mühlbacher pubblicato sul Journal of Business Research nel 2007. Questo studio si focalizza principalmente sul processo di sviluppo avvenuto per un prodotto tangibile […]

Digital Mom: il percorso evolutivo delle mamme 2.0

Questa settimana il Centro Studi Etnografia Digitale vi propone un nuovo articolo dedicato alle mamme (leggi il primo). Digital Mom è uno studio in due parti condotto da Razorfish e CafeMom. Il suo intento è quello di esaminare i modi ed i mezzi tecnologici e sociali che stanno influenzando le mamme. Le super mamme del 2.0 […]

Project Work Mamme 2.0

Il Centro Studi Etnografia Digitale si occupa oggi di un project work creato da Ilaria D’Andrea, Fabio Annechiarico, Sergio Gaeta, Roxanna Daga, Laura Del Vecchio, Lucia Cristina Duma e Davide Giorgini. Il lavoro è partito dall’articolo “Le rappresentazioni culturali delle Mamme 2.0: consumo, identità e resistenza” svolto da Alex Giordano, Alessandro Caliandro e Giovanna Montera, ed […]

Netnografia Alimentare: l’autentica cultura del mangiar sano online

ricerca di Alessandro Caliandro e Corina Iamandi Prendendo in considerazione un arco temporale che va 29/09/2007 al 15/03/2011, il Centro Studi Etnografia Digitale, in collaborazione con Viralbeat, ha condotto una ricerca netnografica sul mondo del mangiare sano online. L’analisi è stata condotta sui 30 Food Blog più popolari della Rete al momento delle rilevazioni empiriche. […]

Avatar: la didattica etnografica di Massimo Canevacci

Il Centro Studi Etnografia Digitale porta alla luce un lavoro del Dott. Massimo Canevacci, docente di Antropologia culturale. Tra le sue pubblicazioni: Antropologia della comunicazione visuale (1997), Culture eXtreme (1999), P.J. Didattica etnografica sperimentale (2002), Sincretismi (2004). Dirige dal 2001 la rivista «Avatar». Le sue stesse parole spiegano con efficacia l’importanza di un prodotto come Avatar e del dualismo rivista/film: “Avatar è stata […]